h blu

Arrow
Arrow
Slider

“... e penso sempre alle infinite possibilità dell’arte: date a uno un quadrato di venti per venti e – benché nei secoli tutti si siano sbizzarrirti con infiniti disegni – c’è sempre posto per un disegno nuovo, per un vostro disegno...non ci sarà mai l’ultimo disegno...”

Gio Ponti 

I colori del cielo e del mare nei trentatrè decori bianco e blu che Gio Ponti realizzò tra il 1960 e il 1962 per pavimentare, con diverse combinazioni, la hall e le cento camere dell’Hotel Parco dei Principi di Sorrento, il primo hotel design al mondo. Tutto questo è il “Blu Ponti”di Ceramica Francesco De Maio: maioliche in formato 20x20cm con spessore 12,5 millimetri, che riproducono fedelmente lo smalto, i colori, i decori e lo spessore degli anni ’60. Rigorosamente decorate a mano con l’antica tecnica di decorazione della stampa a mano. Una mascherina di carta speciale, avente la sagoma del disegno da eseguire, viene poggiata sulle piastrelle,pezzo per pezzo, così che il decoratore può distribuire il colore con un pennello che lascia le striature tipiche della pennellata e ne sfuma il colore.

Trentatrè decori a motivi geometrici e naturalistici firmati da Gio Ponti per la Ceramica Francesco De Maio che rappresenterà l’emblema del made in Italy nel mondo preservando così l’immagine del grandissimo designer interazionale.

Una riproduzione delle maioliche Blu Ponti talmente fedele che ha riconosciuto alla Ceramica Francesco De Maio il prezioso utilizzo della firma dell’architetto, designer e saggista italiano, tra i maggiori del XX secolo.

Continuità dunque tra la tradizione ceramica del passato, presente e futuro attraverso artigianalità, territorialità e design in un fare tutto italiano. La Ceramica Francesco De Maio è esclusivista mondiale per 5 continenti dei decori di Gio Ponti. L’autorizzazione alla riproposizione dei decori del Designer, uno dei più importanti nel panorama internazionale, è stata concessa alla Ceramica Francesco De Maio perché ne ha assicurato la riproduzione fedele e per essere tenutaria del Know-how della ex Ceramica D’Agostino di Salerno fondata nel 1823 e rilevata dalla Francesco De Maio nel 1990. Il grandissimo architetto e designer Gio Ponti, fautore dell’industrial design e grande estimatore dell’artigianato, tra la fine degli anni ’50 e gli inizi degli anni ’70, amava venire a Salerno alla ex Ceramica D’Agostino, oggi Antiche Fornaci D’Agostino. Qui realizzò collezioni prestigiose ispirandosi alle forme e dai contenuti del design. Studiò il rinnovamento del linguaggio della ceramica ed, enfatizzando il contesto territoriale attraverso colori e tratti geometrici e naturalistici, ideò le celebri maioliche “Blu Ponti